Fu Do Shin Karate Club
Benvenuti nel sito dell'associazione sportiva dilettantistica Fu Do Shin Karate Club! 
FacebookGoogle PlusLinkedInTwitterYouTube

AVVISO IMPORTANTE : Le attività del dojo ripartiranno il 13 settembre. Vi aspettiamo numerosi! 

Soke Hironori Ohtsuka e la storia del Wado Ryu

Hironori OhtsukaUfficialmente la storia del "Wado Ryu" iniziò nel maggio 1934, quando Hironori Ohtsuka registrò il suo stile di Karate, che chiamò "Wado Ryu" e che fu riconosciuto come uno stile indipendente. Tuttavia, le sue origini sono state sviluppate dallo studio continuo di Ohtsuka su tutte le Arti Marziali, formulando le "Wado" tecniche combinando le sue proprie innovazioni con i movimenti naturali che si trovavano nelle altre arti marziali.
In realtà la vera storia del "Wado Ryu" iniziò il 1 ° giugno 1892, quando Hironori Ohtsuka nacque. Nacque nella città di Shimodate, Ibaragi, Giappone, come primo figlio del Dott. Tokuiuro Ohtsuka, un Dottore in Medicina. Ohtsuka fu iniziato alle Arti Marziali da suo zio Chojiro Ebashi insegnandogli il Jujitsu. Questo ha segnato il punto di partenza della sua lunga vita acquisendo il fascino e l’ossessione per le Arti Marziali.
Il 1 ° aprile 1897 Ohtsuka cominciò la scuola dove studiò Shindo Yoshin Ryu Jujitsu, sotto la supervisione del Maestro Shinzaburo Nakayama, il terzo Grande Maestro dello stile Jujitsu. L'essenza di questa arte pose l'accento sulla natura e la grazia del movimento. Fu originariamente ispirato dal Maestro Yoshitoki Akiyama dopo aver osservato come l'albero di salice carico di neve, prodotta dagli elementi della natura, abbia mantenuto la sua versatilità e flessibilità alle forze esterne, senza subire alcun danno. Lo studio del movimento impresse nel giovane Ohtsuka l'importanza delle movenze fluide naturali. Queste nozioni hanno un ruolo importante nel karate "Wado"di oggi. Nelle tecniche di difesa e di attacco l'uso del corpo dell'avversario, sfruttandone il peso e il movimento, giocano un ruolo significativo nella sua sconfitta, Ohtsuka continuò i suoi studi di Shindo Yoshin Ryu Jujitsu, mentre alla Waseda University dal 1910 al 1917 studiò commercio e letteratura. Ohtsuka studiò anche altri diversi stili di Jujitsu, sperimentando e concentrandosi sulle loro "qualità positive". Durante il suo periodo universitario, fu in grado di esaminare le tecniche della maggior parte delle arti marziali. Sviluppò e migliorò alcune tecniche delle arti esistenti, combinandole con altre tecniche "innovative". Mentre studiava Jujitsu, Ohtsuka imparò molto sul corpo i particolare i "punti vitali" sia per attaccare che a scopi di guarigione, ha anche studiato l'arte del "posizionamento delle ossa".
Nel 1917 lavorò nella Kawasaki Bank e durante l'anno incontrò il Maestro Morihei Ueshiba, il fondatore dell'Aikido, instaurando una profonda ed influente amicizia. Dopo due anni di lavoro in banca il Maestro Ohtsuka decise di dedicarsi a tempo pieno alle Arti Marziali. Sua madre, però, si oppose a questa sua decisione, volendo che il figlio continuasse la carriera nel settore bancario. In segno di rispetto per la madre e la famiglia rinviaò le sue ambizioni, ma continuò a studiare Jujitsu. Ohtsuka ricevette il 1 ° giugno 1920 il più alto grado di Shindo Yoshin Ryu Jujitsu, che gli ha permesso di avere successo e la posizione come quarto Gran Maestro.
La festa dello sport del 1922 a Tokyo accentuò la sua ossessione per tutte le arti marziali. Per la prima volta Ohtsuka incontrò il Karate. Il Maestro Gichin Funakoshi fu invitato dal Dipartimento dell'Istruzione Giapponese a dimostrare il suo stile di Karate di Okinawa (Tode). Il Maestro Kano, un rinomato Istruttore di Arti Marziali, accettò che lo spirito del karate era lo stesso delle arti marziali giapponesi, e questo serviti a promuovere il suo messaggio e lo stile. Ohtsuka fu colpito da questa Arte Marziale neopromossa.
Andò a far visita al Maestro Funakoshi in numerose occasioni durante il suo soggiorno a Tokyo, discutendo le tecniche e altri aspetti del Karate. Il Maestro Funakoshi prolungò la sua visita su invito del Dipartimento dell'Istruzione Giapponese. Fu "impressionato" dall'entusiasmo e la determinazione di Ohtsuka nel cercare di capire il Karate ed accettò di insegnargli tutto quello che sapeva. Nel giro di un anno Ohtsuka studiò tutti i Kata che Funakoshi aveva portato da Okinawa, anche se trovò certi movimenti e tecniche di difficile attuazione.
Ciò lo ha portato, nella sua ricerca di una più profonda comprensione del Karate, a praticare il Karate con il Mestro Mabuni il fondatore della Shito-Ryu Karate. Nel 1925 la madre di Ohtsuka morì e ci fu un periodo di indecisione nella sua carriera. Dopo tre anni di profondo pensiero filosofico, lasciò la Kawasaki Bank e si dedicò alla pratica della sistemazione delle ossa in un piccolo ospedale. La sua abilità nelle arti marziali lo aveva portato a essere il capo istruttore del Shindo Yoshin Ryu Jujitsu e un assistente istruttore al dojo del Maestro Funakoshi.
Entro l'anno 1929 Ohtsuka fu registrato come membro della Federazione Giapponese delle Arti Marziali. In quel momento il Karate di Okinawa era incentrato solamente sui Kata concentrandosi su difesa e mancando dell’attacco, il vero spirito del Budo. Il Maestro Ohtsuka nel frattempo aveva sviluppato lo Yakusoko Kumite per compensare la mancanza di tecniche di attacco. Ha pensato che ci fosse bisogno di un tipo di Karate più fluido e ha deciso di lasciare il Maestro Funakoshi per concentrarsi sullo sviluppo del suo stile di Karate, il "Wado".
L'anno 1934 si rivelò un anno importante per il Maestro Ohtsuka e il Karate "Wado". Il 28 febbraio nacque il Wado-Ryu. E' importante dire che in quell’anno, il Karate Wado-Ryu, oltre che a nascere venne ufficialmente riconosciuto come uno stile indipendente. Questo riconoscimento significò per Ohtsuka una partenza dal suo ospedale e un adempimento di ambizione della sua vita, per diventare un Maestro a tempo pieno nell’Arte Marziale.
Nel 1935 il Karate ricevette una ulteriore promozione, su raccomandazione del Mestro Kano, per essere accettato come arte marziale ma, in un primo momento, solo come estensione dello Judo dalla Federazione Giapponese delle Arti Marziali.
Lo stile di Karate personalizzato dal Mestro Ohtsuka fu registrato ufficialmente nel 1938, dopo essere stato insignito del titolo di "Renshi-go".
Presentò una magnifica dimostrazione di Karate "Wado" per la Federazione Giapponese delle Arti Marziali che furono colpiti dal suo stile e dall'impegno e, con successo, lo riconobbero come istruttore di alto rango. L'anno successivo il Federazione Giapponese delle Arti Marziali chiese a tutti i diversi stili di Karate di registrare i loro nomi. Il Maestro Ohtsuka registrò il nome di "Wado-Ryu". Altri stili furono registrati incluso lo Shotokan Ryu, Goju Ryu e Shito-Ryu. Nei sucessivi anni fu testimone di una forte crescita del Karate Wado Ryu, si aprirono nuovi dojo e il karate veniva insegnato presso le Università. Il Maestro Ohtsuka stesso stava diventando una figura riconosciuta all'interno del mondo delle arti marziali. Nel 1942 gli fu stato conferito il titolo di Kyoshi-go. In quell'anno il futuro grande Maestro Tatsuo Suzuki iniziò la formazione nel Karate Wado-Ryu. Nel 1943 il Mestro Ohtsuka iniziò le sue ricerche nel campo delle Arti Marziali. Iniziò dal Kendo sotto la guida severa di un ufficiale dell'esercito chiamato Maestro Miyata. Nel 1944 il Maestro Ohtsuka fu nominato Capo Istruttore della Japans Karate e nel 1945 il Maestro Ohtsuka cominciò a ricevere esperti istruttori da suo padre. Nel 1947 Teruo Kono iniziò ad imparare il Karate, ma non inizò gli allenamenti con il Maestro Ohtsuka fino al 1951 e nel 1955 si svolse il primo campionato di Karate Wado-Ryu di tutto il Giappone.
Fino al 1960 le Arti Marziali e specialmente il Karate Wado-Ryu si praticavano sulle piccole isole del Giappone. Appena riconosciuto non si espanse al di fuori del Medio Oriente. Questo cambiò ben presto. Nel 1963 una squadra di tre uomini lasciò il Giappone per conquistare l'America e l'Europa. La squadra era composta da Arakawa, Takashima e T. Suzuki. Le impressioni che hanno lasciato in America e Europa sono stati enormi, il Karate Wado-Ryu fu riconosciuto in tutto il mondo per i suoi veri meriti. Tornato in Giappone nel 1966 il Mestro Ohtsuka fu insignito del titolo di "Kun Goto Suokuo Kyoku jujitsu Shou" dal defunto imperatore Horohito. Fu premiato dall'Imperatore per il suo impegno, per l'introduzione e l'insegnamento del karate. Nei primi anni del 1970 il karate si affermò a livello mondiale. Il Maestro Ohtsuka continuò ad addestrare ed istruire in Giappone, mentre un team altamente qualificato di Maestri giapponesi ha continuato a diffondere le dottrine del Karate Wado-Ryu in tutto il mondo.
Il Maestro Ohtsuka nel 1972 fu storicamente premiato con una onorificenza mai concessa a nessun maestro di Karate, il presidente della International Martial Arts Federation, un membro della famiglia reale giapponese, insignì il Maestro Ohtsuka con il titolo di "Meijin" - il primo maestro eccellente civile nel Karate (10 ° Dan), fu il titolo più grande possibile che ricevette.
Nel 1980 Meijin Ohtsuka cominciò a pensare di andare in pensione come capo del Wado Karate e voleva che il figlio gli succedesse come Gran Maestro. Tuttavia altri Karateka Wado ad alto livello non erano a favorevoli e avrebbero voluto nominare un leader diverso. Anche se ci furono molti negoziati nessun accordo fu raggiunto determinando l’uscita di alcuni di questi Karateka Wado che formarono la loro propria associazione.
Meijin Ohtsuka continuò a guidare il mondo del Karate Wado-Ryu fino al 20 novembre 1981, quando finalmente decise di abdicare come Gran Maestro del Wado-Ryu Karate nominando suo figlio Hironori Ohtsuka II come suo successore. Hironori Ohtsuka Meijin scomparve serenamente il 19 gennaio 1982, due mesi dopo. In tutto il mondo, dove si praticano arti marziali, sarà sempre ricordato per il suo enorme contributo e la devozione individuale del Karate Wado Ryu.
csanazionalebanner           wikfitaliabanner  endasvenetobanner

Orari

orarioMartedì e Giovedì:

bambini - dalle 19.00
 alle 20.10

                  ragazzi e adulti - dalle 20.30 alle 22.00

Settore Giovanile

bimbodxLa pratica del karate da parte di giovani e bambini è finalizzata allo sviluppo della loro personalità. Gli stimoli proposti loro sono volti al miglioramento delle capacità motorie e cognitive. Nel dojo si educa l’allievo a coltivare un sentimento importante: il rispetto.

Discipline praticate

bimbosxKarate Stile Wado Ryu,  Hakko Ryu Ju Jutsu, Krav Maga, Ryu Kyu Kempo Karate, Kiai-Do, Combat Ju Jitsu e difesa personale SDTT e SDS Concept.

Cosa aspetti?  Vieni a provarle con noi!